giovedì 2 ottobre 2014

Ora che non ci sei più mi sorprendo a non pensarti. 
A volte possono passare anche due giorni senza che la mia mente abbia accarezzato il tuo ricordo. Ora che non ci sei più da 32 giorni, io mi sento più leggera. Meno sola.
Come se si fosse frantumata la cupola di cristallo che teneva nascosto il mio cuore. Ora che non ci sei più mi scopro più sorridente, più dolce, più paziente, forse più saggia. Come se tu fossi stato un lungo e tormentato cammino che dolorosamente mi ha portata a scoprire la mia vera essenza. Sei stato la mia transizione. Sei arrivato, mi hai devastata e poi sei andato via. E quando sei andato via io mi sono voltata e ho visto la mia pelle a terra. Sgualcita, inutile. Come la pelle di un serpente dopo la muta.
Questa mattina ho cambiato pagina al calendario sulla mia scrivania, in ritardo lo so ma io mi accorgo sempre in ritardo del tempo che passa, ed ho visto il giorno 06 cerchiato in rosso. Con accanto un cuore.
Dopo pochi secondi un sapore metallico in bocca. Mi stavo mordendo così forte l'interno del labbro da farlo sanguinare un po'. Perchè il 06/10 è il tuo compleanno. Perchè io su quel giorno avevo fatto mille sciocchi sogni. Perchè anche quando eravamo ormai vicini all'addio definitivo, ero comunque sicura che quel giorno ti avrei mandato gli auguri. 
Di tutte queste sicurezze resta solo il sapore metallico nella mia bocca. Non ti cercherò, non ti scriverò. Non ha più senso. Se lo facessi tu penseresti che sono qui ancora a pensarti e sperarti. E invece no. Ho cambiato pelle. 
E la mia nuova pelle mi piace. Mi piace chi sono ora. 

C'è qualcun altro sai nella mia vita.
Non voluto, non cercato, non sperato. C'è e basta. Ed ogni giorno mi sorprendo di lui. Per mille ragioni. Potrei parlare della sua intelligenza, o della sua dolcezza cosi spontanea e genuina, o di quanto mi faccia ridere.. ma la cosa davvero sorprendente è che lui c'è. Non ho il tempo di chiedermi se mi chiamerà o no. Perchè lui lo fa. Sempre. Non ho bisogno di chiedergli di vederci, perchè lui vuole vedermi e lo fa. Non si nasconde dietro a scuse o paure stupide. C'è e basta. Semplicemente. 
Ed io mi sorprendo come una bambina che vede il mare per la prima volta. Perché io ero talmente assuefatta alla tua distanza emotiva e fisica dal finire con il credere fosse la normalità. E invece la normalità sono due occhi dolcissimi che ti guardano come se tu fossi la cosa più bella che abbiano mai visto. La normalità è camminare per strada e inciampare perché camminiamo avvinghiati strappandoci un bacio ogni due passi. La normalità è passare un'ora al telefono a raccontarsi di tutto. La normalità è sapere che lui ci sarà anche domani. Non devo camminare in punta di piedi, non devo censurarmi o frenarmi per la paura che possa scappare. 
Non devo passare una serata a fissare il telefono in attesa di un cenno che non arriverà.
Non lo so se diventerà qualcosa di importante o no. Se durerà un mese o una vita. Non voglio saperlo. So solo che ora respiro, solo questo. 
Ed io a respirare ho appena cominciato.

10 commenti:

  1. Ammazza, hai trovato già il rimpiazzo!! :D
    A parte gli scherzi... sono contento che sia arrivata una persona così nella tua vita, ed è quello che meriti, qualsiasi cosa diventerà. L'altro lo dimenticherai, perché lui per te non faceva tutto questo.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eheheheeh diciamo che dopo mesi di dolori.. ho aspettato pure troppo! :D
      grazie Moz :)

      Elimina
  2. :D
    Felicissima per te!

    B.

    RispondiElimina
  3. È così strano come appaia un'oasi nel deserto quello che dovrebbe essere la normalità.
    (Inspira, espira, tieni il vuoto, unghia, quelle cose li, lo sai no?)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. <3 <3. basta. il resto lo sai, no? :) <3

      Elimina
  4. Sono contento di ri-leggerti e di sapere che c'è questa bella novità nella tua vita. Spero tutto prosegua per il meglio, ti abbraccio ;)

    RispondiElimina
  5. Ooooh, buone nuove, vedo!
    Bello :-)
    Ti faccio anche io gli auguri e stavolta aspetto più informazioni prima di far esplodere l'entusiasmo (sia mai ti porti io sfiga?xD)
    Ti abbraccio ;)
    E scriviiiiiiiiiiiii

    RispondiElimina
  6. Goditelo tutto, quello sguardo! Sono contenta di sentire che stai bene!

    RispondiElimina